Daniela D’Aloia - Poesie

Bambini

 

I bambini giocano in cortile

Si rincorrono e gridano con voce sottile.

 

I bambini ridono, i bambini piangono,

i bambini litigano ma poi fanno la pace.

 

All’improvviso tutto tace.

Dove sono i bambini?

 

I bambini non ci sono più

Sono tutti davanti alla TV

Sono diventati grandi

I loro pensieri sono più pesanti.

 

Ma di tanto in tanto

il ricordo va a quel cortile e

all’antica voce gentile

che ancora grida.



Sacri Spiriti

 

Cerchio cerchio

Cerchio fatato

Lui suona e salta

Tu viaggi beato.

 

Cerchio cerchio

Cerchio fatato

Dimmi se ci sei

O sei rimasto intrappolato.

 

Lui suona e salta

in mezzo all’incenso.

Tu resti sospeso 

nel suo fumo denso.

E vedi immagini

E senti le voci

Sono i tuoi spiriti maestri

che ti guidano veloci.

 

Ti guidano verso l’alto

verso il basso

verso la Terramezza

perché tu raggiunga una nuova coscienza.

 

Ti guidano veloci

a dei nuovi saperi

perché i tuoi modi di essere

siano più liberi e veri.

 

Cerchio cerchio

Cerchio fatato

Tamburo battente

Mi ha liberato. 


 

 

È Autunno

 

È Autunno

È arrivato.

Me l’ha detto ieri il vento

mentre passava di qua veloce,

come spaventato.

Udivo i suoi lamenti come latrati

in richiesta di soccorso.

Piegava tutto quello che l’ostacolava.

Scappava 

inseguito dall’Autunno.   


 

foto n.1

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

foto n.2

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

foto n.3

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

foto n.4

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

foto n.5

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

foto n.6

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

foto n.7