Arianna Marolla - Poesie

Cercami e non smettere

Cercami quando sei pieno di attenzioni da parte del mondo.
Cercami quando tutto sembra andare per il meglio.
Cercami quando non ti senti solo.
Cercami quando hai tutto e non vuoi niente.
Cercami quando sorridi perchè la vita ti piace e
Ti rispecchia.
Cercami quando vedi il sole alla finestra.
Cercami quando potresti stare da solo ma
Scegli me …
E così saprò che non hai bisogno ma
Voglia solo di me.

 


 

Difficile essere veri

“Esser veri poi facile non è..”
Mi sono sempre chiesta cosa significasse questa canzone..
Ora a distanza di tempo dalla me di allora…
Lo so.
Nella vita mi troverò di fronte a situazioni che mi scombineranno
I piani e mi proietteranno verso spiagge lontane..
Non saprò più chi sono e come comportarmi..
Perché forse essere uguale agli altri mi assicurerà pace..
Ma voglio mantenermi vera, onesta, leale,
Non voglio dimenticare i valori che mi portano avanti e
Con quei valori davanti agli occhi
Procedere senza timore…
La verità e la sincerità pagano sempre.

 


 

Fata Gallura

(dalla memoria di un tempo lontano in cui ero solo una bimba
Che con le orecchie accese ascoltavo favole dal mio nonno…)

“Raccontami o nonno stasera
La storia più lunga che sai;
ma, bada, raccontala intera:
non voglio che termini mai!
“la storia più lunga che c’è
Ti voglio stasera contare.
Ma dura cent’anni, ed ahimè!,
Cent’anni son lunghi a passare!”
“Cent’anni lo so, duran molto,
ma sveglio cent’anni starò.
Racconta nonnino, ti ascolto.
“Nonnino, non dirmi di no!”
“Tu devi saper che una volta,
in fondo al più buio passato,
in fondo alla selva più folta.
In fondo al castel più incantato,
viveva una Fata Gallura
Che sempre di giorno dormiva
E, quando la notte era scura,
sul mondo volava furtiva…

 


 

Me Emborracchare

(ascoltando sempre questa canzone…ecco la mia emozione)

Mi ubriacherò di Vita così tanto da
Perdere la testa.
Non mi domanderò nulla
Perchè non farò entrare pensieri..
Ma solo emozioni, calde emozioni, sensazioni
Bagnate di rugiada…
Gocce di Sole, perle d’Amore..
Parole di niente e Sorrisi di mele..
Mi ubriacherò così tanto di vita,
da non vedere nulla
Che non voglio vedere…
Sola volerò sopra tutto con Ali spiegate
Arriverò così lontano che vedrò
Solo aquiloni…

 


 

Non cercare

Non cercare, ma non abbandonare l’idea che un giorno
Un puntino , molto simile a te, possa bussare alla tua porta
E ti regali sorrisi e momenti di vita, così intensi, magici
Da farti dimenticare la paura e da farti barcollare…
Non aspettare che quel puntino ti trovi, perchè il mondo
E’ vasto….
Ma vai incontro tu con il sorriso, la voglia, la speranza
Che la tua vita è destinata a cambiare…
Perchè quel puntino entrerà nella tua vita per colorarla e animarla..
Quindi Babi con fiducia, ad occhi chiusi, vai incontro alla tua
Punteggiatura.
Sarà così se tu lo vorrai…

 


 

Per sempre

Le favole durano per sempre, il principe sposa la
Principessa e vissero felici per sempre.
Ma non esiste “il per sempre”
Come faccio a rimanere per sempre uguale a me stessa..
Se cambio ogni giorno, se un tempo mi sentivo piccola,
indifesa…
E in un altro tempo sono forte, cocciuta, determinata.
Chi sono veramente?
Chi lo sa.
Non vedo tutta quella che sono.
Solo la parte che affiora in superficie, la mia comoda maschera
Per il mondo.
Ma ciò che c’è sotto, sotto la pelle..chi lo vede?
Perchè non lo faccio affiorare? Perchè ho paura.
Paure di non riconoscermi, paure di vedere due occhi allo
Specchio che non riconosco.
Non posso sapere dare un per sempre se non so chi sono
Pienamente..
Io unica in continuo cambiamento
Verso la verità di un volto senza
Maschere…

 


 

Perdermi per ritrovarmi

Gioco a perdermi perchè voglio
Riscoprirmi nuova.
Non mi accetto per quella che conosco da sempre.
In realtà non accetto quello che mi dicono gli altri.
Non sono come mi dipingono gli altri.
Sono molto di più.
Voglio costruirmi con abiti nuovi, che metto per la prima
Volta
Voglio cambiare schemi, pensieri, versioni,modus.
Così tanto per vedere quanto posso
Perdermi per rivestirmi di nuovo e poi
Perdermi per ritrovarmi…

 


 

Se vuoi puoi

Non esiste nulla di facile, tutto è facile e tutto è difficile.
Dipende da noi come vogliamo porci di fronte alle cose.
Se tieni a quello che fai, allora non mettere in campo paure o pensieri
Di seppia.
Agisci, cambia modo di procedere, sconvolgi gli schemi e
Trionfa in ciò che ti sembrava così impossibile.
Il meglio deve ancora venire e può arrivare solo se gli vai incontro.
Tu, unico conduttore della tua vita, puoi guidarla verso
Ciò che vuoi
Se vuoi puoi ..
E’ tutto qui

 


 

Vorrei due Ali

Vorrei due ali per passare sopra il fiume della tristezza,
vorrei avere Ali per volare sopra tutto questo poco che
Ora mi circonda.
Vorrei volare lontano dal “green pass” e dalle “dosi”.
Vorrei che il mondo proteggesse tutti,
Vorrei due Ali per cercare un posto dove tutti possiamo
Esprimere il nostro sentire.
Vorrei andare dove il mio pensiero è ascoltato.
Vorrei davvero che il mio paese fosse il paese
Delle meraviglie.
Perchè vorrei che parlare ed essere ascoltati fosse un
Diritto di tutti.
Perchè vorrei che nessuno fosse mi costringesse a fare ciò che
Non ritengo giusto.
Perchè sono nata libera e voglio Ali per
Continuare ad esserlo…
Libera

 


 

Ascolta il tuo cuore

Non lasciarti andare, non pensare che
Avrai sempre il buio intorno a te.
Ora la notte di pensieri scuri ti accompagna e non ti fa vedere che oltre
La siepe c’è una luce di speranza che rischiarerà tutto…
Non scivolare nella tentazione di pensare..
Perchè pensare è un verbo costruito da schemi mentali,
condizionati dal tempo..
Chiudi gli occhi, respira…
Lascia andare tutto e ascolta il tuo cuore…
E’ lì la soluzione…
Quando gli darai voce
Capirai cosa fare.

 


 

Bachata

Gratias Louis Fonsi e Alexa
Parte il ritmo, la musica si diffonde.
Ogni particella del mio essere prende
vita.
E’ un movimento che coinvolge i sensi,
il corpo si muove ed io mi ritrovo in un
vortice di emozioni.
Non riguarda solo il corpo, non si tratta di
un semplice ballo, è un movimento dell’anima.
L’anima partecipa, rincorre il corpo e ci gioca.
E’ un fluire di suoni, emozioni, canzoni
pensieri.
Non rispondo più di me, sono un tutt’uno con
la musica.
Non sono più me stessa, sono un puntino nell’universo
che gioca ad essere libero.
Non sento più il quotidiano, non sento voci.
Solamente la libertà del momento.
Impercettibile alito di vita.
In un momento, che dura un attimo,
tutto si muove e tutto ha un senso.
Il senso dell’esserci qui ora.

 


 

Calpurnia

Così bianca, soffice pelo
Rumore dolcissimo di fusa.
Sempre distesa da qualche parte o
A rincorrere topi.
Quanto amore ci hai dato,
quanto dolore abbiamo provato
quando la vita ti ha abbandonato.
Ti ricordo ancora correre, saltare sul prato
Acciambellata sul divano.
Miagolio per mangiare.
Tante lacrime hanno bagnato la terra dove sei stata sepolta.

 


 

Fiore di loto

Piccola principessa guerriera,
quanto sei cresciuta.
Volto di pesca, cuore di burro.
Ti ho vista piccola, indifesa
Correre con i lupi come tu fossi
Una donna.
Avrei voluto fermare il tempo,
sedermi accanto a te, accarezzarti i capelli
giocare alle bambole.
Ma non ti insegnano ad essere madre,
così ho scelto di trasmetterti forza, grinta
coraggio.
Ho scelto di mandarti in prima linea verso le tue battaglie
Quando avrei voluto solo coprirti gli occhi e
Combatterle per te.
Sempre più forte, ad ogni caduta
Sempre più cocciuta ad ogni passo falso
Mi hai dimostrato che sai difenderti
Per occupare il tuo posto nel mondo.
Ti ho davanti agli occhi piccola mia guerriera
Di luce e ombre.
Volto maturo, cuore di burro,
unghie per graffiare.
Lingua che taglia. Braccia forti per stringerti su te stessa.
Grande Giulia
Lotta, ama, credi solo in te stessa.
Usa solo un’arma in questa vita
Il tuo sorriso e la tua ironia.
Anche il dolore più indicibile ti
Sembrerà sopportabile.

 


 

La forza del cuore

(per te Gino Gurioli mio mentore)

Un piccolo grande uomo, con un naso
Importante.
Un uomo con un cuore grandissimo,
che mi ha insegnato qualità rare come
la pazienza, la volontà.
La gentilezza, l’educazione, l’amore per se stessi.
Un uomo che mi ha spiegato che il cuore,
solo il cuore va davanti a tutto.
Non è importante essere bravi, bravissimi
Superiori agli altri.
Bisogna metterci il cuore.
Ancora riecheggiano in me le sue calde parole
“Arianna sia cosa hai di diverso dalle altre?”
“tu ci metti il cuore”
Che porto sicuro queste parole, quanto
Mi hanno tenuto al sicuro in questo percorso di
Vita.
Cucite addosso, strette al cuore
Non le ho mai lasciate andare.
Gino sei stato un faro per me ,
ora sei l’albero che quando cammino
e cerco un po’ di sicurezza mi basta
guardarti, abbracciarti e ti sento.
Ancora e per sempre
La forza del cuore

 


 

Lei

( La mamma è un porto sicuro dove ritrovare serenità e amore)
Lei è così lontana,
lontano il tempo della sua risata.
Il suo nome si perde dentro un
Prezioso ricordo.
Mi capita di cercare il suo volto, ma
Trovo ombre, fantasmi.
Silenzio e risate tutto ciò che resta
Dentro il cuore di una bambina.
Lei sapeva vestirsi d’amore ,di forza
Di onestà.
Giocava con Aspasia e il volto si riempiva di un rossore
Che metteva ancora più in evidenza le sue lentiggini.
Eleganza innata ,rendeva uno straccio un capo d’alta moda.
Non era bella, ma sapeva rendersi unica.
Capelli ricci neri e viso truccato.
Lei carattere forte,
Amica leale
Lei severa.
Lei mi ha lasciato che non conoscevo nulla della vita
solo una ragazza chiusa in una gabbia dorata di sogni e speranze
“il dolore fa parte della vita,fa crescere”
Così mi diceva..
Ora capisco il signicato.
Lei ..mamma

 


 

Luna

Dillo alla luna,
guardami dolce luna,
sono una piccola stellina
che si è persa nel suo viaggio
verso la felicità.
Come fai ad essere così bianca, candida
Pura?
Come riesci a non farti sporcare dalle menzogne,
dal pettegolezzo, dagli altri?
Rimani così ferma, immobile.
Ti guardo e sento la tua forza illuminarmi da dentro
E le paure del buio, delle insicurezze, delle cattiverie
Ora si rischiarano alla tua luce, di fronte al tuo volto
Lunare.
Voglio solo una cosa, affidarti i miei sogni,
così che tu possa portarli con te lassù e lasciarli
liberi di fluire
Non voglio essere attaccata a ciò che desidero
Perché so che l’attaccamento ti distrugge.
Ecco te lo sussurro luna…
Ti affido il mio sogno di amore

Aspetto.

 


 

Mai abbastanza

Non mi sono mai sentita abbastanza.
Una rincorsa verso ciò che non ero
E di cui non mi sono mai vestita.
Sempre un passo per essere più vicina
A ciò che dovevo essere e sempre più
Lontana da ciò che ero.
Quanti pianti, passi falsi.
Rincorse a perdere.
Sempre a faccia in terra,
impaurita dalla mancanza di orgoglio,
fiducia verso di me.
Più mi avvicinavo alla tua idea di perfezione,
più mi staccavo da me.
Che pena essere ciò che non sei e non sarai mai!
Che brutto! rincorrere la perfezione, etichetta di altri,
Quando tu ti trovi a tuo agio nel tuo essere sulle nuvole.
Sono un’inguaribile sognatrice.
Cerco emozioni, vivo l’amore
Per ogni cosa.
L’entusiasmo dei bambini per un tramonto,
un fiore, un leccalecca.
Non mi piace appoggiare i piedi i terra.
Voglio volare, senza pesi.
Ti voglio bene ma sono solo
Una piccola donna che gioca con gli
Aquiloni nel vento.

 


 

Paura amica mia

(dedicata a Nanna che ne ha passate tante)

Paura, ciao
Seguimi.
Non aver timore, seguiamo la corsa
e spicchiamo il volo.
Ci aspettano novità, e chi può dire
Che non siano buone!
Buttati,
se cadi ti rialzi.
Non guardarla la tua vita, vivila,
assaporala fino in fondo.
Come fai con una fragola?
Così fai con la vita, succhiala,
mordila ,sentila.
Non ci nascondiamo Paura,
diventiamo amiche per la pelle.
Magari è divertente guardare oltre…magari
Solo una sbirciatina, vuoi?
Sola
Non appare bella, se esserlo
significa essere bionda, rossa.
Non è affascinante come dovrebbe
Non ti colpisce per il trucco o per
la delicatezza del viso.
Lei è se stessa, già non piace a tutti,
non vuole piacere a tutti.
Ha una capigliatura folta, crespa
Nero corvino.
Il volto è così scuro, sembra un’ ombra,
labbra carnose, rosse ,grandi.
Gli occhi sono scuri ma profondi ,
sembra guardi lontano da tutto,
sembra non si curi di nessuno.
Con gli occhi socchiusi,
pone una corona sulla
testa e assapora il suo momento.
Un sussurro “sono bellissima”.
Vibra di emozioni intime
Senza chiedere il permesso ad altri.

 


 

Tanti auguri a te zietto

(al mio caro nonno Deo che mi ha insegnato il valore dei regali fatti con le proprie mani)

Tanti auguri a te zietto, proprio a te
Che compi anni 33
Non pensare..
Non pensare che sei anziano
Perché ancora il biancore non c’è
Nella barba, sui capelli .
Questo vuol dire una cosa sola
Giovane, giovane sei tu.
In questo mondo che di gioia è per te
Gli auguri più sinceri li dedichiamo a te.
Tu sia felice se la vita accanto a te potrai
Godere con tutti quelli che
Ti vogliono ben.