20200221_153919Sono Felice Conti, nato nei mitici anni Sessanta. Biologo venduto all’informatica per amore d’una donna, ho fatto dell’amore stesso, la vela del mio albero maestro; dell’Aria, invece ho fatto vento, ma dirvi qui, chi e che cosa sia è troppo complesso. Mi piacciono le materie umanistiche, ma sono più appassionato d’umanità. Innamorato della poesia, già da bambino ero colpito per motivi diversi, da poeti quali Pascoli, D’annunzio, Montale, e scrivevo versi. La poesia trasmette la conoscenza dell’uomo, che unisce più di quanto divida. Anche per questo, pubblico poesie su libri e social network, e trovate pure qui qualche mio verso, a trasmettere una parte di me stesso: credo che abbia senso.