Biografia

Il mio nome di battesimo è Gian Maria, Giovanni e Maria all’anagrafe ma essendo staccati da una e vale Giovanni per i documenti. Chiamatemi come vi pare, siamo un po’ tutti uno, nessuno e centomila. Sono nato nel 1953. Scrivo perché è terapeutico: come sbucciare una cipolla, si lacrima e si sciacqua l’anima. Risiedo nella manzoniana Lecco, sposato, tre figli. Ho avuto il privilegio di osservare sfumature dell’umano, per il ruolo che il mio lavoro mi ha offerto. Postazione privilegiata dove si tocca con mano la fragilità dell’essere. Scrivo per condividere pensieri ed emozioni; poeti lo siamo tutti, basta trovare il tempo per soffermarci e leggere quanto il proprio vissuto ha già inciso nell’anima e nella carne.